REGIA: Aleksandr Sokurov

GENERE: Drammatico

ATTORI: Louis-Do de Lencquesaing, Benjamin Utzerath, Vincent Nemeth

PAESE: Francia, Germania, Olanda

ANNO: 2015

DURATA: 87 Minuti

Riconoscimenti

Il totale voti inviati per questo film è 2
La media dei voti è 5

Il tuo voto:

Francofonia è la storia di due uomini molto particolari: Jacques Jaujard, direttore del Museo del Louvre di Parigi dal 1940, e il gerarca nazista Conte Wolff-Metternich, responsabile dei beni artistici nella Francia occupata durante la Seconda Guerra Mondiale. Com"è noto, Jaujard salvò numerose opere d"arte dalla razzia nazista. Francofonia esplora la relazione tra arte e potere, il Louvre quale esempio vivido di civiltà e ciò che l"arte ci racconta su noi stessi, sul genere umano, pur nel corso di una guerra mondiale.

Un Amico anglofono dialoga via Skype con il Regista (che è proprio lui) seduto davanti al computer. L’Amico parla dalla cabina di comando di un’imbarcazione che trasporta opere d’arte, ma l’oceano in tempesta lo costringe a gettare a mare i preziosi container. Questa Metafora – ma che metafora? Sembra affermare il contrario del resto del film che mette l’arte, qui zavorra di cui liberarsi per sopravvivere, al centro della vita – fa da filo conduttore alla ricostruzione di una storia vera. Quella del direttore del Louvre Jaujard e del suo interlocutore durante l’occupazione nazista, il colto aristocratico Wolf-Metternich che fu suo complice nella protezione del patrimonio museale non senza conseguenze presso i vertici del Reich. L’eccezionale personalità del regista russo Sokurov, vero mago di visioni e di potenza evocativa in capolavori come Arca russa, o come i suoi ritratti di Lenin, Hitler, Hiroito, purtroppo scolorisce in un’operazione che a fronte dei suoi standard risulta illustrativa e didascalica. - REPUBBLICA.IT

ORARIO SPETTACOLI


Mercoledì, 24/02/2016 - Ore 21:15

Prossimo
film

AAA

Cercasi volontari